PLC vs Nosco: tecnologie per il controllo elettronico

PLC vs Nosco: confronto tra tecnologie per il controllo elettronico

Nosco Team 14-07-2020
Condividi:

È meglio Nosco o il tradizionale PLC?

Dipende da molti fattori.
Entrambe le tecnologie possono essere usate per il controllo numerico. Tuttavia, in base alle caratteristiche e alle necessità dell’azienda, ma solo una delle due può essere usata con la massima efficienza e convenienza in termini di ritorno di investimento.

In questo articolo vogliamo fornire una panoramica su pro e contro di entrambe le soluzioni.

Senior man using vr goggles in studio

Quando scegliere il PLC

Il PLC (Programmable Logic Controller) è un sistema di controllo a logica programmabile per il controllo delle macchine, un’alternativa agli impianti elettrici “cablati”.

In alcuni contesti, il PLC è la soluzione ottimale.
Ad esempio, nel caso di un’azienda con un volume di produzione molto ridotto, intorno ai 10 pezzi all’anno. Questo perché il PLC consente di azzerare la spesa per lo sviluppo dell’hardware e di ridurre il prezzo del firmware.

I limiti del PLC si manifestano però nel caso di aziende che devono produrre volumi molto grandi dello stesso prodotto: il costo dell’hardware aumenta notevolmente, mentre si riduce la possibilità di personalizzare l’applicazione per adattarla alle esigenze della produzione. Parliamo, ad esempio, di tutte le aziende attive nella produzione di condizionatori, gruppi frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, ascensori, etc.

Come funziona Nosco

Nosco è un’applicazione per il controllo elettronico che punta a superare i limiti del PLC senza richiedere l’investimento necessario per una tecnologia custom.

Come?
Anzitutto, grazie all’hardware: Nosco sfrutta una serie di schede pre-realizzate e modulari, che possono essere usate in varie combinazioni per rispondere alle necessità di ogni macchina.

Il software è costituito da una piattaforma che permette di ridurre notevolmente i tempi di controllo, grazie a un sistema di impostazione semplificato.

In sostanza, usare Nosco comporta un azzeramento del costo dello sviluppo dell’hardware e una notevole una riduzione del costi del firmware.
Non solo: diversamente dal PLC, Nosco è un sistema estremamente flessibile, che può essere modificato e adattato in corso d’opera: è sufficiente aggiungere i moduli necessari e modificare il programma, rispondendo così a tutte le esigenze dei processi di produzione.

Quando Nosco è la scelta migliore

Per tutte quelle aziende che producono un numero esiguo di pezzi, Nosco non può battere il PLC.

Tuttavia, ci sono molte realtà - con volumi di produzione di 500-1000 pezzi all’anno - per le quali il PLC è una scelta molto limitante, mentre le soluzioni custom hanno un costo troppo elevato.
Per queste aziende, Nosco si configura come una soluzione scalabile e flessibile, in grado di garantire alte prestazioni a fronte di un investimento di poche migliaia di Euro.

Perché privarsi di questa opportunità?
Contattaci