Manutenzione Predittiva: opportunità e prospettive | Nosco

Manutenzione Predittiva: un approccio avanzato a cui ci si deve preparare

Nosco Team 28-07-2020
Condividi:
Senior man using vr goggles in studio

Cosa si intende per manutenzione predittiva

Con “manutenzione predittiva” intendiamo una tipologia di manutenzione preventiva che si esegue dopo aver individuato, misurato ed elaborato una serie di dati tramite modelli matematici. L’obiettivo di questa approccio è sapere in anticipo quando si verificherà il guasto di una macchina, con i vantaggi che ne derivano.

Il tema della manutenzione predittiva è sempre più discusso, e la ragione è molto semplice: è la nuova frontiera del customer service, e tutte le aziende - che lo sappiano o meno - stanno cercando un modo per andare in quella direzione.

Opportunità e prospettive

Le aziende che riescono ad applicare politiche di manutenzione predittiva compiono un enorme passo in avanti nel customer service, in termini di proattività e di performance.

E attenzione: non si parla di proattività derivante da statistiche vaghe e imprecise ma di un sistema avanzato, che incrocia e interpreta i dati relativi alla macchine acquisiti in real time (anche grazie alle tecnologie IoT) e i dati acquisiti durante le manutenzioni.
Ne risulta un modello che anticipa e “prevede” problemi e malfunzionamenti delle macchine e dei processi di produzione e permette, a tutti gli effetti, di eliminare il rischio di fermo-macchina.

Alla base di tutto troviamo i dati e la loro elaborazione, che deve aderire al processo del customer service e al processo del prodotto oggetto di manutenzione.

Condizioni necessarie

Le potenzialità della manutenzione predittiva sono enormi, le opportunità sconfinate. Ci sono tuttavia alcune condizioni da cui non possiamo prescindere.

Anzitutto, la manutenzione predittiva deve essere impostata e gestita secondo le caratteristiche dell’ambito in cui l’azienda opera: un modello di interpretazione dei dati che funziona in un settore spesso non funziona negli altri.
Di conseguenza, non esistono soluzioni standardizzate o pacchetti “chiavi in mano”.

Nosco Cloud è è uno strumento digitale che permette di raccogliere e gestire in tempo reale le informazioni derivanti dalle interazioni di un’azienda: telefonate, chat e email vengono registrate, archiviate e rese disponibili agli operatori del customer care. Queste informazioni vengono poi incrociate con i dati rilevati dai sensori di Nosco IO: il risultato è una panoramica completa e aggiornata in tempo reale della situazione produttiva dell’azienda, soprattutto in relazione con il customer care.

Ma la condizione più importante è questa: non si può progettare una manutenzione predittiva senza prima aver ottimizzato la manutenzione reattiva e preventiva.
Solo quando queste funzionano come meccanismi pienamente efficienti abbiamo un flusso di dati che possiamo interpretare e organizzare.

Come prepararsi alla manutenzione predittiva

Quando sentiamo parlare di esperimenti di manutenzione predittiva che non vanno a buon fine. Nella maggior parte dei casi non accade per problema collegati al software o ad altre tecnologie, ma perchè talvolta le aziende cercano un intervento esterno, un progetto per la manutenzione predittiva che arrivi dall’alto a risolvere i problemi del customer service.

Di conseguenza, il messaggio per gli imprenditori è semplice: non ha senso investire nell’attivazione di sistemi e tecnologie per la manutenzione predittiva, è invece fondamentale puntare sull’ottimizzazione del customer service, rendendo più efficienti la manutenzione reattiva a preventiva.
Da qui alla manutenzione predittiva - e agli enormi vantaggi che porta a un’azienda - il passo è breve.

Noi, con Nosco, cerchiamo di fare proprio questo.

Perché privarsi di questa opportunità?
Contattaci